> Home > Cosa visitare > Chiese e Monasteri


Visualizza sulla mappa

Duomo di San Gimignano San Gimignano

CHIESE E MONASTERI

Duomo di San Gimignano

PROPONI INTEGRAZIONI O CORREZIONI
Per ricevere maggiori informazioni su questo luogo o per segnalare correzioni ed integrazioni all'argomento trattato compila il modulo sottostante:










RECAPITI E ORARI

Duomo di San Gimignano


Biglietto da visita (vCard)


È attestata nel X secolo, ma l'attuale edificio risale forse al 1056, mentre la consacrazione ufficiale avvenne nel 1148. Venne ristrutturata nel 1239 e venne venne aggiunta la scalinata nel 1263. Di nuovo nel 1460 venne ampliata, su progetto di Giuliano da Maiano, che allungò la cociera e il presbiterio e progetto le nuove cappelle di Santa Fina e della Concezione.
La facciata che domina la piazza è di epoca romanica, risalente alla sistemazione duecentesca. Semplicemente spoglia, presenta due portali ai lati e tre finestre circolari.La parte più alta della controfacciata è decorata da un Giudizio Universale di Taddeo di Bartolo, che prosegue sulle pareti contigue della navata sinistra con il Paradiso e a destra con l' Inferno. Nei sottarchi sono raffigurati i quattro Profeti e le Virtù cardinali, dello stesso autore. Anche i quattro Evangelisti nella volta della prima campata sono Taddeo di Bartolo.Al di sotto del Giudizio si trova il Martirio di San Sebastiano, di Benozzo Gozzoli. Anche le pitture sui pilastri laterali sono del Gozzoli: a sinistra una Assunta e San Bernanrdo e Sant'Agostino, a destra un Sant'Antonio Abate e San Girolamo e San Bernardino. Sulle due mensole ai lati, davanti a finti tappeti damascati, si trovano le pregevoli statue lignee dell' Arcangelo Gabriele e di Maria Annunciata, che formano il gruppo dell' Annunciazione di Jacopo della Quercia.Ancora nel registro superiore si trovano un Padreterno e gli Angeli. Da qui sono visibili in basso i resti del pavimento della chiesa primitiva.Nella zona della navata destra, attorno all'oculo, si trova un affresco con due pavoni, animali dall'antica simbologia cristiana in quanto si credeva che le loro carni non marcissero mai, al pari del verbo di Cristo. Sul lato interno del pilastro si trova una Santa Fina di Lippo Memmi.

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

L'ANTICO POZZO

SAN GIMIGNANO

...

RELAIS CAPPUCCINA

SAN GIMIGNANO

...

CASOLARE LE TERRE ROSSE

SAN GIMIGNANO

...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Teatro dei Leggieri

SAN GIMIGNANO

L'uso a sala teatrale della grande sala dell'ex Palazzo del Podestà è docume...

Arena Rocca di Montestaffoli

SAN GIMIGNANO

Cinema all'aperto....

Teatro dei Varii

COLLE DI VAL D'ELSA

Posto quasi di fronte al Palazzo del Comune o dei Priori ha origini antichissime: prima os...